3° Convegno

Insegnare e apprendere la matematica

Dalla ricerca scientifica all'esperienza
educativo-didattica

Quando i conti... tornano

15 e 16 maggio 2015
Palacongressi di Rimini

La via del Metodo Analogico e il segreto nel calcolo mentale

I bambini sono geniali. Imparano a giocare, a parlare o usare il computer ancor prima degli adulti. Perché non sfruttare questo intuito innato anche per apprendere la matematica? È con questo principio che il maestro Camillo Bortolato ha ideato il Metodo Analogico.

Sperimentato con successo da più di 500.000 bambini in tutta Italia, il Metodo Analogico Intuitivo è un programma di intervento didattico che applica all'apprendimento la percezione a colpo d’occhio, condizione generale del nostro modo di vivere.

Proprio facendo leva su metafore e analogie accompagna il bambino nel processo di apprendimento, fin dalla scuola dell’infanzia.

Come spiega il maestro Bortolato «non si tratta di insegnare matematica, ma di aiutare i bambini nel calcolo mentale. Le quantità si vedono, si toccano, si comprendono. Il calcolo mentale è come vedere. Se vediamo tre animali in un prato, percepiamo che sono tre ancora prima di capire se sono mucche o pecore. L’impulso alla numerosità è connaturato alla percezione. Non servono esercizi di corrispondenza biunivoca, seriazione, classificazione da sviluppare a scuola».

Ed è per questo che nel calcolo mentale conta soprattutto lo “spazio predisposto in cui mettiamo le palline”, come sintetizzato in questa infografica.

 Metodo Analogico Bortolato

I bambini bravi in matematica non pensano ai numeri. Riescono a fare i calcoli a mente perché lo ritengono un gioco di furbizia. Quelli che hanno difficoltà, invece, sono concentrati su tutto e mantengono la mente occupata sui simboli anziché sulle quantità.


Interventi al Convegno
15 maggio 2015
Camillo Bortolato 
Primi voli: come iniziare con il metodo analogico nella scuola dell’infanzia e primaria

16 maggio 2015
Matematica al volo: come apprendere con il metodo analogico in terza, quarta e quinta

16 maggio 2015
La via del metodo analogico intuitivo

Temi del Convegno

Didattica della matematica
Discalculia evolutiva
Matematica e neuroscienze
Difficoltà in matematica
Artefatti intelligenti
Prerequisiti matematici
Curricolo e valutazione
Geometria
Metodo analogico intuitivo
Problem solving