Convegno Internazionale

Prendiamoci cura di me

Pratiche e innovazioni in tutela dei minori

13-14 maggio 2016
Palacongressi di Rimini

MOZIONE FINALE "PRENDIAMOCI CURA DI ME"

Gli 800 assistenti sociali, educatori, psicologi, insegnanti, dirigenti, giudici, avvocati e studiosi che hanno partecipato al Convegno Internazionale “Prendiamoci cura di me. Pratiche e innovazioni in tutela dei minori” indirizzano ai bambini e ai ragazzi, alle famiglie, ai propri colleghi professionisti e alle Istituzioni le affermazioni di intenti e le richieste che seguono.

Come professionisti della Tutela minorile, ci riconosciamo nell’idea che l’approccio più coerente alla nostra etica professionale e più efficace per il nostro lavoro è orientato alla partecipazione.

Noi non abbiamo paura, infatti, che i nostri utenti ci mettano in discussione, nelle forme costruttive del dialogo orientato alla reciproca comprensione. Anzi, ci auguriamo che questo avvenga, perché ci consente di imparare durante tutto il corso della nostra attività professionale.

Lavorare in questo modo è una scelta quotidiana che passa attraverso l’impegno di ciascuno di noi, professionisti della Tutela minorile.

Ma le scelte politiche e gli indirizzi operativi degli enti in cui lavoriamo hanno un ruolo enorme nel facilitarci o nell’ostacolarci, quando vogliamo promuovere partecipazione.

Pertanto, con la voce di chi non chiede soltanto per sé, ma soprattutto per chi è più fragile, sollecitiamo le Istituzioni:

  • a non fare mai passare in secondo piano il principio del superiore interesse dei minori;
  • a fare in modo che i servizi socio-assistenziali siano dignitosamente finanziati, e siano vincolati nel garantire una base minima di prestazioni di aiuto, in tutta Italia;
  • a fare in modo che noi professionisti della Tutela minorile abbiamo carichi di lavoro compatibili con le nostre professionalità e con la nostra salute fisica e psicologica; che possiamo accedere senza troppa difficoltà alla formazione continua e alla supervisione;
  • a aiutarci perché possiamo avere ambienti di lavoro decorosi, accoglienti, con le dotazioni tecniche necessarie; e in cui sia protetta la nostra sicurezza personale;
  • a garantire l’apporto di competenze specializzate in tutti i procedimenti giudiziari e amministrativi in cui sono coinvolte persone minorenni.

 

 

Un evento per assistenti sociali, educatori, psicologi, insegnanti, animatori, avvocati, operatori sanitari...

2 Plenarie

19 Workshop

60 Relatori